ricette vegan

Tofu saltato ai funghi, acidulato di umeboshi e gomasio

Eccomi qui per una nuova ricetta a base di TOFU, un alimento spesso ingiustamente criticato e poco apprezzato per il suo sapore neutro.

Il tofu è un derivato della soia ricco di proteine vegetali di buona qualità, quindi ottimo per chi va di fretta e vuole cucinare un pasto proteico senza proteine animali. Il segreto per un tofu saporito è quello di utilizzare molte spezie: infatti avendo il tofu una consistenza spugnosa tenderà a prendere il sapore dei condimenti utilizzati.

Premesso che in cucina normalmente uso quantità veramente minime di sale, sottoforma di sale marino integrale, in questa ricetta ho utilizzato l'acidulato di umeboshi ed anche del gomasio per dare il sapore salato al piatto.

L’acidulato di umeboshi, come anche il gomasio, è un condimento molto utilizzato nella cucina macrobiotica, che deriva dalla pressatura per ben 7 anni e fermentazione delle cosiddette prugne umeboshi. Dalla pressatura si ottiene l'acidulato, che ha un sapore molto salato simile all'aceto.

Ma, mentre l'aceto ha un effetto acidificante sul sangue, l'acidulato di umeboshi è alcalinizzante e favorisce la depurazione di fegato e intestino. 

Per quanto riguarda il gomasio, se mi segui qui sul blog, sai bene che lo utilizzo spesso per la preparazione dei miei piatti. Ti ricordo che si tratta di semi di sesamo tostati insieme al sale marino integrale, nella proporzione di 10:1. Per questo motivo è un condimento ottimo per chi vuole utilizzare meno sale per condire. Inoltre il sesamo è un alimento vegetale ricchissimo di calcio e quindi aiuta a fortificare ossa, denti e unghie.

Ma andiamo alla ricetta adesso :)

Ingredienti (1 persona):

 - 1 panetto di tofu da 250g

- 100g di funghi prataioli

- 1 spicchio di aglio

- 2 C di olio extravergine di oliva

- 1 C di gomasio

- 1 c di acidulato di umeboshi

- origano q.b.

- rucola fresca per accompagnare il piatto

Procedimento:

Taglia il tofu a dadini ed i funghi a fette sottili. In una padella riscalda per qualche minuto l'olio extravergine di oliva insieme all'aglio sbucciato e lasciato intero, dopodichè salta brevemente i funghi ed il tofu

Aggiungi origano, acidulato di umeboshi e gomasio, abbassa la fiamma al minimo, metti il coperchio e lascia andare per una decina di minuti. Ricordati di togliere lo spicchio di aglio prima di servire il piatto.

tofu-funghi-rucola.jpg

Etvoilà, ecco pronto il tuo piatto! Veloce, semplice, buono e sano! Ti consiglio di accompagnarlo con della rucola fresca ed un crostino di pane integrale all'olio extravergine di oliva.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La mia ricetta superveloce del gelato alla banana senza zuccheri aggiunti

Fa caldo!!! E gelato sia...!

Si perchè il gelato è un alimento buono e sano, quando fa molto caldo aiuta ad abbassare la temperatura corporea, apportando zuccheri semplici di pronto utilizzo, sali minerali e vitamine, oltre che proteine e grassi nel caso delle creme e dei gelati con frutta secca oleosa, trasformandosi in un pasto completo.

La mia versione di gelato è però in stile...salutista! Si perchè il gelato è buono ma, per esserlo non solo per il palato, ma anche per la salute, deve essere FREE da alcuni ingredienti, ovvero NON dovrebbe contenere:

- grassi idrogenati

- mono/digliceridi degli acidi grassi

- additivi alimentari, come coloranti e conservanti

- zucchero bianco, sciroppo di glucosio, sciroppo di glucosio-fruttosio.

Fortunatamente, sono in costante aumento le gelaterie che propongono versioni "salutari" del gelato: spesso lo zucchero bianco viene sostituito da quello di canna integrale o da altri dolcificanti naturali ed è anche possibile trovare le alternative vegane con deliziose creme al latte di soia o di riso. Di solito, queste gelaterie più all'avanguardia non utilizzano additivi alimentari nè grassi saturi o idrogenati.

Dunque, in questi termini, il gelato può rappresentare un ottimo spuntino e anche un valido sostituto del pasto principale, da accompagnare a della verdura fresca.

Visto che l'autoproduzione in cucina è la mia passione, oltre che il futuro dell'umanità...e visto che non sempre è così facile trovare in giro un gelato buono e salutare...perchè allora non farselo in casa, anche senza gelatiera?? Potrai così finalmente gustare il gelato a casa, quando vuoi e, soprattutto, senza sensi di colpa!

Cosa ti serve?

- 1 mixer potente

- della frutta fresca a tuo piacere (io ho usato la banana in questa ricetta, ma vanno bene anche melone, pesca, etc.)

- lecitina di soia

Ma veniamo alla ricetta:

Ingredienti (dosi per 1 persona):

- 2 banane (circa 300g)

- 1 C di lecitina di soia granulare

- a piacere: 15 g di frutta secca oleosa (mandorle, nocciole) precedentemente messa in ammollo per 8 ore e risciacquata

Procedimento:

- Taglia a rondelle le banane, riponile in un contenitore ermetico e mettile in freezer per 8 ore.

- Trascorso il tempo, tira fuori dal freezer il contenitore, stacca le banane a rondelle (aiutandoti con una forchetta) e mettile nel mixer, aggiungendo la lecitina di soia granulare e, se lo desideri, la frutta secca oleosa.

Fai andare il mixer alla massima velocità per 1-2 minuti, vedrai piano piano formarsi il gelato!

Se dovesse risultare troppo denso, puoi aggiungere del latte vegetale o acqua q.b.

Servilo con una spolverata di cocco in scaglie e polvere di cacao o farina di carrube...oppure con dei freschi mirtilli, come ho fatto io nella foto qui sotto!

gelato-alla banana-mirtilli.jpg

L'unica accortezza di questo gelato è che devi mangiarlo subito...ma credo che non sarà un sacrificio! ;)

Due parole sulla lecitina di soia: è un ingrediente vegetale eccezionale, perchè non solo ha la capacità di emulsionare, dando un gusto denso e corposo al tuo gelato, ma gode anche di proprietà benefiche per la salute cardiovascolare: infatti può essere una valida integrazione quotidiana alla tua dieta per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue, in caso di lieve ipercolesterolemia.

Ti è piaciuto questo articolo?

Allora metti un like e condividilo! :)