I cibi giusti per la tintarella

Tempo di estate, tempo di abbronzatura, tempo....permettendo!

Eh già, forse il tempo fa un pò le bizze, ma noi non disperiamo e già ci prepariamo ad accogliere luminose e calde giornate di sole per fare una super-scorta di vitamina D  e, soprattutto, farci una super-invidiabile abbronzatura!

Quali cibi possiamo mangiare per favorire l'abbronzatura e proteggere, allo stesso tempo, la pelle dal sole?

La vitamina A e la vitamina E sono le due vitamine fondamentali per difenderci dai danni dei raggi solari UVB, grazie alla loro azione antiossidante e preventiva dell'invecchiamento cutaneo.

In Estate, valide fonti di beta-caroteni (i precursori della vitamina A) sono reperibili in frutta e verdura color giallo-arancio (es. melone, albicocche, anguria, nespole, prugne) e nelle foglie verdi (es. spinaci, lattuga, sedano, rucola).

Possiamo ad esempio iniziare la giornata con centrifugati, estratti (almeno 200-300 ml) e smoothies, o prepararceli e portarceli in spiaggia.

 Possiamo assicurarci le quantità necessarie di vitamina E attraverso il consumo di alimenti contenenti il suo precursore (alfa-tocoferolo), come una porzione al giorno (circa 30g) di frutta secca (es. noci, mandorle, nocciole, macadamia e 2-3 cucchiai/die di olio extravergine di oliva. Ti raccomando di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, per assicurarti una corretta idratazione della pelle, che tende a seccarsi dopo l'esposizione al sole e all'acqua di mare.

Per stimolare la produzione di melanina da parte dei melanociti della pelle e favorire così l'abbronzatura, consuma alimenti ricchi di tirosina, l'aminoacido precursore della melanina: legumi, mandorle, bianco d'uovo, avocado, banane, cereali integrali, semi sono tra i cibi che ne sono più ricchi. In commercio, esistono anche validi integratori di tirosina, da assumere però sempre dietro prescrizione medica.