I germogli di alfa-alfa

I germogli sono semi i quali, innaffiati per alcuni giorni dopo un breve ammollo, danno luogo, appunto per germinazione, ad una pianta completa di radici, fusto e foglie, che racchiude in se tutte le proprietà dell'embrionale seme, ma in quantità notevolmente maggiori. Rappresentano dunque una fonte cospicua di energia.

L'Alfa Alfa, conosciuta anche come Erba medica o erba da foraggio, è una pianta erbacea perenne che appartiene alla famiglia delle fabacee (legominose) e i suoi semi sono tra i più ricchi di principi nutritivi: vitamine (k, C, vitamine del gruppo B, acido folico), minerali (magnesio, fosforo, ferro, calcio, zinco), proteine (contengono numerosi aminoacidi essenziali), acidi grassi essenziali, enzimi, isoflavoni, cumarine, clorofilla, fibre solubili ed insolubili.

Dunque i germogli di Alfa Alfa rappresentano un vero e proprio alimento ricostituente, rimineralizzante e nutriente, indicato negli stati astenici e nei periodi di convalescenza. L'elevata presenza di clorofilla incrementa notevolmente l'ossigenazione cellulare.

Il procedimento di coltivazione dei germogli di Alfa Alfa, come tutti i germogli, è comodamente eseguibile a casa con l'uso di un germogliatore: i semi vanno tenuti a bagno per una notte, dopodichè vanno disposti sul germogliatore ed innaffiati due volte al giorno per 4-6 giorni, avendo cura di non esportli alla luce diretta del sole.

Grazie al loro sapore delicato possono essere consumati come snack di accompagnamento alla frutta, o a colazione insieme ai cereali, come gustoso accompagnamento di piatti salati ed insalate, oltre che nei primi piatti insieme ad altre verdure. Insomma, con un pò di fantasia, possiamo guarnire moltissimi piatti!

Si raccomanda di consumarli a crudo, per non danneggiarne principi nutritivi.

Tenuti in frigo, si conservano per circa una settimana.